Osstell®

Grazie a noi gli impianti dentali diventano ancora più sicuri

I trattamenti implantari sono sicuri. Oltre il 90% di quelli eseguiti hanno dato esito positivo. Ma non è sufficiente, perché ogni impianto dentale non riuscito può costituire un grande disagio per il paziente interessato. Grazie alla tecnologia odierna, i tempi e le opzioni di trattamento per i pazienti esposti a fattori di rischio sono migliorati significativamente. Tuttavia, la corretta valutazione della stabilità dell’impianto e dell’osteointegrazione pone ancora grandi sfide.

Ecco come entra in azione Osstell.
Osstell indica chiaramente quando un impianto è pronto per la fase il carico.

Osstell® prodotti

Sicurezza

Il nostro metodo elimina le probabilità e fornisce certezze. Durante la misurazione della stabilità dell’impianto si ottengono valori oggettivi, quindi il trattamento implantare diventa più prevedibile, anche per i pazienti esposti a fattori di rischio.

Tempi ridotti

La tecnica con carico immediato sta diventando sempre più diffusa. I pazienti desiderano avere risultati rapidi. Grazie a Osstell, l’attesa è ridotta allo stretto necessario.

Metodo comprovato

Avvalorato da più di 1200 studi scientifici, il nostro metodo si basa sulla cosiddetta RFA (Resonance Frequency Analyis, analisi della frequenza di risonanza) per determinare la corretta stabilità di un impianto. Il risultato è un valore ISQ (Implant Stability Quotient) espresso in un intervallo da 1 a 100. Maggiore è il valore ISQ, maggiore è la stabilità dell’impianto.

1200 scientific articles
avvallano il nostro metodo.

Il nostro database regolarmente aggiornato costituisce un compendio di tutti i dati delle ricerche scientifiche condotte in relazione a Osstell e allo standard ISQ e include ora più di 1200 articoli.

Sfoglia gli articoli

Esplora i nostri prodotti

Osstell IDX

Accessori

Osstell è un elemento fondamentale durante il protocollo implantare. Come odontoiatra Implantare uso Osstell con ogni impianto per determinare e documentare la sua stabilità. Il valore di ISQ mi garantisce la tranquillità (basata su dati scientifici) di sapere quando un impianto può essere sottoposto alla fase di carico o meno, aiutandomi a prendere le decisioni più corrette con ogni paziente.


Scott D. Ganz, DMD Protesista, maxillofacciale & implantologo

Osstell è diventato la mia guida personale per stabilire il momento migliore per effettuare il carico sull’impianto del mio paziente, adesso lo uso per ogni impianto.


Prof. Peter Moy

L’uso di Osstell è fondamentale nell’esecuzione di impianti. Ogni anno, l’investimento in questo dispositivo è più che giustificato dalla presenza di sempre più pazienti con processi di guarigione lenti o con impianti inseriti con un torque basso. Questo complica la mia capacità di valutare quando il processo di guarigione è tale da permettermi di passare alla fase di carico. Osstell mi fornisce di una serie di informazioni necessarie per prendere decisioni ben ponderate, il fattore determinante non è più la fretta del paziente ma il suo effettivo stato di guarigione.


Paul S. Rosen, DMD, MS, FACD

Nella pratica quotidiana, non abbiamo mai misurato la stabilità implantare sino a quando non abbiamo iniziato ad utilizzare Osstell. Per gli impianti non trattati in superficie, richiediamo un valore ISQ nella seconda misurazione non inferiore a 70 per iniziare la procedura di carico. In gran parte degli impianti sono necessarie dalle 4 alle 8 settimane di guarigione per procedere al carico.


Prof. Daniel Buser

Una lettura comparata dei dati Osstell raccolti durante l’esecuzione dell’impianto garantisce una solida base per condividere con il paziente, il dentista e il protesista l’andamento del protocollo implantare. Una volta inserito l’impianto questi dati permettono di focalizzare i risultati su dati oggettivi.


George Mandelaris, DDS, MS & Alan L. Rosenfeld, DDS, FACD

Come medico chirurgo, lavoro a stretto contatto con I miei colleghi protesisti. Quando scegliamo un carico immediato, ho bisogno di dati certi relativi alla stabilità. Osstell mi fornisce un dato tangibile della stabilità. Se sono necessari dei cambiamenti, posso fornire dei numeri precisi che giustifichino a tutta l’equipe il nuovo protocollo operativo. Penso che questa tecnologia possa essere di grande utilità e possa godere di ottime prospettive per il futuro.


Barry P. Levin, D.M.D

Latest News

Nov 25, 2021

Free CE webinar with Dr. Barry Levin

Sep 14, 2021

Launch of the new website

Upcoming events

Nov 5, 2021 08:00 – Nov 5, 2021 CEST

Implant Stability International Symposium in Prague

Dec 8, 2021 19:00 – Dec 8, 2021 CEST

Free CE webinar with Dr. Barry Levin